A un passo dalla fine

Buongiorno a tutti, è con piacere che vi scrivo nuovamente per aggiornrvi sugli ultimi avvenimenti .

Il mese di marzo è iniziato con l’introduzione di una nuova attività all’interno del menage quotidiano della struttura, ebbene si finalmente abbiamo fatto partecipi gli ospiti della gestione di un piccolo “orto al coperto” che fra qualche mese verrà spostato all’esterno.

Per il momento ci siamo preoccupati di fare dei piantini di alcuni ortaggi.

La nostra intenzione e quella di poter consumare tali verdure nella cucina della casa.

inoltre abbiamo pensato di piantare anche fiori e piante ornamentali che andranno poi ad abbellire il parco circostante.

Il mese di marzo è stato caratterizzato anche da alcuni eventi musicali, infatti abbiamo avuto il piacere di ospitare il coro “anta-club” di Luserna alta, il duo “chitar-armonic” (Enzo e Enzo) e Paolo Calzi , un signore che ci ha deliziato con melodie di Buch suonate al pianoforte.

Poi come ogni ricorrenza abbiamo festeggiato l’otto marzo ( festa delle donne) adornando la casa con moltissimi mazzi di mimosa ed addirittura in cucina è stata preparata la torta alla mimosa come dessert, che tutti hanno apprezzato.

Infine abbiamo ultimato in tempo le nostre uova di cartoncino che poi abbiamo appeso nel salone da pranzo la domenica 28 marzo, giorno di pasqua.

In queta occasione si sono susseguiti festeggiamenti per l’intera giornata.

Con la speranza che abbiate anche voi trascorso un lieto periodo vi saluto e vi aspetto alla prossima!

Anays.

Annunci

QUASI ALLA FINE…

Buon giorno caro lettore del blog, a te mi rivolgo per farti partecipe, in parte, della mia esperienza ormai quasi giunta al termine.

Ebbene si! Se torno indietro nel tempo realizzo che sono passati già 10 mesi e mezzo dalla data d’inizio de mio servizio civile.

Che dire questo mese più degli altri è stato pieno di attività realizzate con gli utenti con cui ho a che fare, ma anche pieno di responsabilità.

Infatti in questo mese oltre che ricoprire il ruolo di volontaria ho assunto anche il ruolo di amministratrice a tempo pieno.

Questo perchè l’animatrice della struttura non è potuta essere presente per il mese intero.

Tale situazione ha fatto si che mi mettessi ancora di più alla prova, nonostante le difficoltà sono stata contenta dei risultati.

Tra poco sarà Pasqua e noi abbiamo già messo le mani avanti, insieme agli ospiti e alla nostra volontaria tedesca, Miriam, abbiamo realizzato delle bellissime, anche se semplici uova di pasqua, con cartoncino e carta velina!

Inoltre in occasione del 17 febbraio “Festa dei Valdesi” ho fatto vedere in due giorni due diversi documentari sulla Val Pellice ed i Valdesi in generale, che hanno generato negli utenti un riscontro positivo.

Fra le altre cose l’attività di Cinema iniziata qualche mese fa ha sempre più successo, e coinvolge sempre di più gli ospiti  .

 

 

 

Questo è tutto per il mese, nell’attesa  di risentirci presto, un saluto a tutti Anays!

E siamo quasi alla fine..

Siamo quasi alla fine di un percorso che è stato a volte faticoso, a volte divertente, ma soprattutto è stato interessante e fruttifero (per me).

In questi tempi ho imparato cosa vuol dire nel profondo della frase, essere disponibili, mettersi in gioco, affezionarsi a persone che poi purtroppo bisognerà lasciare. Perchè? Semplicemente perchè essendo anziane e malate molte di loro abbandonano il mondo e volano verso l’infinito universo, ma anche perchè presto dovrò abbandonare il posto che per 12 mesi è stata la mia seconda casa poichè ho passato lunghe giornate in struttura e molo spesso anche il sabato e la domenica. Il Rifugio Carlo Alberto mi ha insegnato a rispettare anche più di quanto non lo facessi l’anziano e le sue necessità, mi ha insegnato ad essere preparato ad essere pronto alle problematiche di tutti i giorni e soprattutto a non dire “NO” all’anziano che con problematiche demenziali non capisce quello che gli viene detto o non riesce ad esprimersi. Spesso per portare un anziano da qualche parte che può essere, il bagno, la cucina, il pulmino, o a farsi la doccia e spesso anche a mangiare bisogna entrare nel suo mondo e capire che frase ha bisogno di sentire in quel momento per fidarsi di te, solo dopo si riesce ad ottenere il risultato che si cercava.

La mia idea non è cambiata ho ancora voglia di fare il corso O.S.S. ma per ora non ne ho la possibilità. Ho imparato anche cosa vuol dire avere dei “colleghi”, perchè il rifugio è sempre pieno di volontari e tirocinanti di ogni genere che arrivano e che se ne vanno, con i quali spesso si instaura un rapporto profondo e difficilmente ci si perde di vista anche se a dividerci non ci sono solo Km. ma confini. Anche questa volta ho scelto di caricare fotografie degli ospiti del rifugio per rispettare la loro privacy. Probabilmente questo sarà il mio ultimo “diario” a meno che non mi venga in mente altro da scrivervi alla fine del mio percorso.

Jonny; 4/3/2016

A metà del mio percorso..

Ciao tutti! Io sono una volontaria del Centro Diurno Ferretti di Firenze. Senza neanche accorgermene sono già passati sei mesi!Di cose ne sono accadute ..e il tempo è davvero volato..e mi sembra di conoscere i ragazzi da sempre.. il primo giorno in cui ho iniziato questa esperienza mi sono chiesta se sarebbe stata come me l’aspettavo… la risposta, a distanza di questi mesi, è no: è molto meglio.E’ sorprendente la capacità dei ragazzi di saperti stupire e strapparti un sorriso ogni giorno e l’affetto che sanno dimostarti senza neanche conoscerti. Ogni giorno capisco qualcosa in più di loro e del loro mondo e torno a casa con qualcosa in più nel mio piccolo bagaglio di esperienze! Il Ferretti è un centro diurno che ospita minori di diverse età i quali poi, all’interno della struttura, sono suddivisi in 3 gruppi in modo tale da poter garantire l’organizzazione e lo svolgimento delle attività nel modo più funzionale ed adatto per tutti i ragazzi. Io, dopo una turnazione di alcune settimane per gruppo, sono stata inserita in quello dei ‘’grandi’’ . Al momento , come attività ‘’fissa’’ ,abbiamo ogni venerdi il laboratorio di teatro!! E’ bello mettersi in gioco insieme a loro e divertirsi cercando di superare le proprie paure e timidezze ! =) per il resto della settimana si svolgono attività sempre diverse .Qualche settimana fa abbiamo fatto la festa di Carnevale !! io mi sono occupata di preparare qualche intrattenimento e qualche gioco da poter fare tutti insieme e la cosa bella è che basta poco per divertirsi : un po’ di musica, tanti coriandoli e tanta allegria ed il gioco è fatto!!Solitamente durante le feste siamo noi volontarie ad organizzare i giochi per i ragazzi e se da una parte questo è un qualcosa che impegna, dall’altro è anche uno stimolo per ingegnarci e poter contribuire in un modo diverso alla riuscita del divertimento dei ragazzi !| di certo, comunque, le occasioni di festa e di svago non mancano… e questa è una delle cose che più apprezzo perché viene dato valore ai momenti di condivisione e di aggregazione!!

Che dire, il bilancio di questi mesi è sicuramente positivo ma ancora ci sono altri mesi pieni di eventi e sorprese che mi aspettano e voglio godermeli fino in fondo ! Per il momento vi lascio questo mio piccolo feedback sulla mia esperienza sperando che possa essere d’ aiuto per chiunque, passando da qui, si chieda se possa essere o meno un’esperienza che vale la pena di fare..!

A presto!

 

Dalila

Un Passo in più verso la Meta!!!!!

Ciao a tutti ragazzi!!!!!Anche gennaio tra mille impegni è trascorso velocemente!Non sembra vero che da ben 9 mesi ho iniziato il mio percorso di Servizio Civile.

Mi accorgo con meraviglia che questo sentiero che ho scelto di percorrere mi ha aperto gli occhi su molti aspetti: innanzi tutto ho sperimentato tratti del mio carattere che non ero ancora riuscire a esternare prima; in secondo luogo ho cominciato a riflettere su cosa mi piacerebbe veramente fare in futuro. questo insieme di sensazioni scaturite in me oltre che rendere il mio volontariato più tranquillo e felice mi ha fatto assumere un atteggiamento positivo nei confronti della vita in generale. Tutto questo per dire come un cambiamento personale possa far crescere così tanto!

Ma venendo a noi vi voglio far partecipi di ciò che di significativo ha caratterizzato questo mese! Insieme agli ospiti mi sono dilettata  nell’operare con del cartoncino colorato  per realizzare delle graziose stelle tridimensionali che poi abbiamo appeso nella “sala attività”del secondo piano!!!!! La cosa che mi ha fatto sorridere di questo momento è stato Eli,un signore di ben 100 anni,residente della casa,che dopo aver assistito all’attività ha esclamato:”Io in cent’anni di vita non ho mai visto una cosa del genere”;”bisogna essere ingenieri per fare una cosa così”!!!!! Sono rimasta da questo commento in qualche modo soddisfatta di aver suscitato in lui sorpresa e meraviglia!

Facendo un salto in avanti ,sabato 23 gennaio,è stato organizzato un concerto le cui offerte sono state devolute a favore della struttura in cui opero! Due sono stati i gruppi che hanno partecipato alla realizzazione dell’evento:”Coro La Draia”di Angrogna e “Les Acordeons du Vilar”di Villar Pellice. La partecipazione della gente è stata ottima con grande soddisfazione di tutti!!! La serata si è poi conclusa con un rinfresco offerto dalla Casa e aperto a tutti.

Giovedì 28 si è svolta la tombolata annuale interistituti; erano rappresentati il Rifugio Re Carlo Alberto,l’Asilo dei Vecchi di San Germano,il Foyer del Serre e noi “La Casa delle Diaconesse”. Gli ospiti hanno partecipato numerosi, circa una quarantina e si è perciò deciso di giocare all’interno de salone. Visto la quantità di premisi è deciso di premiare oltre alla tombolata, anche la tombola, la cinquina e la quaterna in modo che quasi tutti i partecipanti venissero gratificati con un regalo. La giornata si è conclusa con una bella e buona merenda!!!!!

In attesa di ritrovarci i prossimo mese , un caloroso saluto a tutti!!!!!

Anays

 

 

 

 

 

Spirito Natalizio pervade l’animo comune…

Ciao amici eccomi di nuovo a voi dopo le feste di Natale e fine Anno.

Spero che tutti,come me,abbiate trascorso un periodo sereno,in famiglia o con gli amici.

Anche noi,abbiamo cercato di instaurare un clima natalizio in modo che gli ospiti ne facessero parte.

Come personale ci siamo occupati della decorazione interna della struttura con addobbi vari e il classico Albero di Natale.

A partire dal 10 dicembre è stato esposto il bazar nataliziocon tutti i manufatti realizzati dalla Commissione della Casa delle Diaconesse.

Personalmente ho realizzato con alcuni ospiti stelle di natale di carta,ritagliate e decorate con acrilici e pennarelli dorati,argentati e strass.

Le abbiamo poi appese lungo il corrimano della scala interna,dando vita ad una ghirlanda colorata di bell’effetto.

L’11 dicembre ho accompagnato alcuni ospiti al Rifugio Carlo Alberto dove si è svolta una piccola festa con musica e scambio di doni.

Si sono poi tenuti il culto della Vigilia e quello di Natale.

Il 29 abbiamo avuto il piacere di ascoltare Klaus Langeneck e suo figlio nel canto con accompagnamento di pianoforte.

Dopo il fine anno ho approffittato anch’io di qualche giorno di vacanza per stare in famiglia.

Per il momento vi saluto caramente e vi dò appuntamento al prossimo mese!

Anays

 

E il mio bagaglio formativo si arricchisce…

Un caloroso saluto a tutti i lettori di questo blog di Servizio Civile,dall’ultima volta che ci siamo sentiti è trascorso dinuovo parecchio tempo!Che dire come ogni mese si sono susseguiti una serie di eventi degni di nota.

Bene,procediamo con ordine:

domenica 8 novembre in occasione della festa annuale “Tutto Mele”a Cavour,ho accompagnato ,in veste di volontaria tre ospiti della casa a fare un giro. Sia io che gli ospiti abbiamo avuto il piacere di ascoltare la “Banda Musicale di Cavour” accompagnata dal gruppo di giovani majorettes che hanno sfilato per tutto il Paese ,indossando delle bellissime divise gialle e blu! Purtroppo con nostro grande rammarico non abbiamo potuto assaggiare le frittelle di mele,dalla gran folla che c’era. In compenso ci siamo imbattuti in una gara in un circuito di macchinine a motore telecomandate. Le ospiti sono rimaste a bocca aperta nel guardarle in azione,poichè per loro sono state qualcosa di mai visto prima,considerando la loro “giovane età”!!!!

mercoledì 11 novembre con due mezzi della casa siamo andati a fare una gita da Torre Pellice a Roure ,chiamata “colori autunnali”. Lo scopo era appunto quello di poter ammirare le varie tonalità di colore caratteristiche di questa stagione.

giovedì 12 novembre con un gruppo numeroso di utenti della casa abbiamo pranzato all’agriturismo “La Coustera”,situato sulla collina di San Giovanni. E’ stato un ottimo pasto composto da cibi semplici ,genuini e gustosi che,nostro malgrado non ha potuto essere accompagnato da una vista panoramica propria della località in cui ci trovavamo a causa della nebbia. L’atmosfera comunque è stata conviviale,trascorrendo un bel pomeriggio tutti insieme.

giovedì 26 novembre siamo stati con nostro grande piacere,invitati al Foyer di Angrogna per ascoltare ed incontrare Beppe Pavan,che ci ha deliziati con il suono della sua fisarmonica ed il canto di melodie proprie degli anni della gioventù degli ospiti.

Concludendo,vi lascio augurando a tutti un sereno Natale ed un Felice Anno Nuovo. Un grande abbraccio ,al prossimo appuntamento.

Anays

 

 

 

UN TASSELLO IN PIù NEL PUZZLE DI QUESTA ENTUSIASMANTE AVVENTURA

DSC01580 DSC01587 DSC01592 DSC01598 DSC01601

Buongiorno a tutti i leDSC01607ttori di questo “Blog” di Servzio Civile,magnifica opportunità di scambio di esperienze e punti di vista.

Ebbene si;devo dire con gioia che sono già arrivata a metà del mio percorso di volontariato iniziato sei mesi fà!

Il mese di Ottobre è trascorso mediante vari eventi che vi voglio raccontare…

…vorrei partire dalla famosa “Festa dell Uva” che si festeggia sempre in autunno e vuole ricordare lo sbocciare dei frutti della vite che poi si trasormerà in vino.

Io con quattro ospiti della “Casa delle Diaconesse” la Domenica del quattro Ottobre abbiamo partecipato ala ricorrenza di questa festa in cui hanno sfilato dei magnifici carri decorati a tema, degli sbandieratori e persino le majorettes!!!

Per la festa abbiamo contribuito anche noi come Casa; esponendo in una sala del Municipio di Prarostino i lavori di patchwork realizzati dalle ospiti.

Altra giornata significativa è stata quella del ventinove Ottobre quando si è svolta la “castagnata” accompagnata da cioccolata calda e vin brulé.

Il pomeriggio si è arricchito con la partecipazione musicale e canora di Maurizio Volpe, molto conosciuto in Val Pellice per la sua bravura, ed accompagnato in alcune canzoni dalla sottoscritta.

Per rimanere nell’argomento “castagne” abbiamo realizzato due buonissimi dolci con i marroni, “Crema di Mont Blanc”e “Plumcake di castagne e cioccolato fondente” che piacevolmente ci siamo poi gustati tutti insieme a fine giornata.

Nell’attesa di scrivervi nuovamente vi mando un caloroso saluto….

…..Anays !!!

Annunci